Sanofi

Stitichezza

La stitichezza è un problema abbastanza frequente.

Che cos’è la stitichezza?

La stitichezza, comunemente intesa come evacuazioni difficoltose e poco frequenti, è una condizione che crea molto disagio e può seriamente interferire con la capacità di godersi a pieno la vita. È una situazione che si verifica, quando l’intestino di una persona non funziona come dovrebbe.

È importante ricordare che non è necessario andare in bagno una volta al giorno. Alcune persone in buona salute hanno, infatti, la necessità di andare in bagno solo 3 volte la settimana, mentre altre persone, vanno in bagno diverse volte durante il giorno. Non è mai consigliabile assumere medicinali se il proprio corpo non ne necessita realmente.
Imparare ad identificare la stitichezza, comprendendo quali sono i sintomi e le cause che la comportano, può aiutare ad interpretare i messaggi che il nostro corpo ci invia e può aiutarci a trovare un giusto rimedio per sentirci di nuovo noi stessi.

Sintomi comuni della stitichezza.

Sintomi comuni della stitichezza.

Persone diverse soffrono di stitichezza in modi differenti.
Qui di seguito sono elencati i sintomi più ricorrenti:

  • Evacuazione stentata e dolorosa
  • Feci dure/a blocchi
  • Eccessivo sforzo durante l’evacuazione
  • Sensazione gonfiore e dolore addominale
  • Sensazione di incompleto svuotamento dopo l’evacuazione
  • Evacuazione meno di 3 volte la settimana

Cause comuni

Cause comuni

In una persona che soffre di stitichezza, la normale motilità intestinale può non funzionare correttamente.

Esistono diverse possibili cause della stitichezza come l’alimentazione, lo stile di vita, fattori psicologici, l’assunzione di determinati farmaci, etc.

Di seguito un elenco delle più comuni cause:

  • Dieta (ricca di grassi e povera di fibre)
  • Disidratazione
  • Stress
  • Scarsa attività fisica
  • Viaggi
  • Gravidanza
  • Menopausa
  • Età avanzata
  • Cambiamenti delle abitudini giornaliere
  • Impossibilità di andare al bagno al momento del bisogno
  • Farmaci comunemente prescritti e integratori alimentari
    • Antiacidi
    • Farmaci anticolinergici
    • Antidiarroici
    • Antistaminici
    • Farmaci per il morbo di Parkinson
    • Antipsicotici
    • Farmaci antispasmodici
    • Calcio antagonisti
    • Integratori di calcio
    • Integratori di ferro
    • Oppiacei
    • Tranquillanti
    • Antidepressivi triciclici
    • Se si sta assumendo uno di questi medicinali o integratori alimentari e si verificano i sintomi legati alla stitichezza occasionale, occorre parlarne con il proprio medico curante per capire se possono essere alla base del disturbo.
  • Evacuazione meno di 3 volte la settimana

Suggerimenti per la prevenzione

Suggerimenti per prevenire la stitichezza

Ci sono diverse cose che si possono fare per provare a prevenire la stitichezza:

  • Seguire una dieta ben bilanciata che includa cibi ricchi di fibre (es. frutta e verdura fresche, cereali)
  • Bere acqua in abbondanza
  • Fare esercizio fisico regolare
  • Non ignorare lo stimolo ad andare in bagno

Suggerimenti per prevenire la stitichezza quando si viaggia

Quando si viaggia, i cambiamenti dello stile di vita, delle abitudini e dell’alimentazione, possono causare stitichezza. Se capita di soffrire di stitichezza mentre si è lontani da casa e, nonostante l’adozione dei corretti accorgimenti alimentari, il problema persiste, si può utilizzare un lassativo per la stitichezza occasionale.

Molte persone, quando vanno in vacanza desiderano rilassarsi e godere a pieno la vita. Di seguito alcuni suggerimenti per prevenire la stitichezza quando si viaggia:

  • Evitare di mangiare frettolosamente o saltare i pasti. Mantenere il solito orario dei pasti anche in viaggio, aiuta a mantenere la regolarità
  • Cercare di mantenere le abitudini alimentari come nella quotidianità, anche in termini qualitativi
  • Scegliere alimenti sani come frutta e verdura fresche, cereali
  • Limitare caffeina e alcol
  • Assicurarsi di dormire in maniera adeguata
  • Bere molta acqua
  • Non ignorare lo stimolo ad andare in bagno
  • Se si viaggia in un paese in via di sviluppo, chiedere consiglio al proprio medico

Fare scelte alimentari sane può aiutare la naturale regolarità del proprio corpo anche quando si viaggia.
Scopri di più per viaggiare in sicurezza.

Opzioni di trattamento

Opzioni di trattamento

Esiste una varietà di opzioni di trattamento della stitichezza occasionale, disponibili senza obbligo di prescrizione.

Lassativi di contatto Lassativi osmotici Lassativi emolienti Fibre
Esempi
  • bisacodile
  • picosulfato
  • senna
  • aloe
  • cascara
  • rabarbaro
  • frangula
  • boldo
  • solfato di sodio e di magnesio
  • magnesio idrossido (Latte di magnesia)
  • citrato di magnesio
  • fosfato di sodio (soluzione orale)
  • lattulosio (sciroppo)
  • lattitolo (polvere in bustina)
  • sorbitolo
  • glicerina (supposte)
  • polietilenglicole ( PEG o macrogol)
  • docusato
  • polissamero
  • ac. deidrocolico
  • olio di ricino
  • psyllium
  • pectina
  • glucomannano
  • crusca
  • cellulosa
  • lignina
Come funzionano Aumentano l’attività secretiva e la motilità propulsiva del grosso intestino. Promuovono l’accumulo di acqua a livello del colon, aumentando il volume e fluidificando la massa fecale. Rendono soffici le feci con la formazione di una emulsione del materiale fecale con i lipidi e l’acqua. Aumentano il volume della massa fecale e stimolano in maniera fisiologica la motilità dell’intestino, favorendo l’evacuazione.

Lassativi di contatto

Esempi:
  • bisacodile
  • picosulfato
  • senna
  • aloe
  • cascara
  • rabarbaro
  • frangula
  • boldo
Come funzionano:

Aumentano l’attività secretiva e la motilità propulsiva del grosso intestino.

Lassativi osmotici

Esempi:
  • solfato di sodio e di magnesio
  • magnesio idrossido (Latte di magnesia)
  • citrato di magnesio
  • fosfato di sodio (soluzione orale)
  • lattulosio (sciroppo)
  • lattitolo (polvere in bustina)
  • sorbitolo
  • glicerina (supposte)
  • polietilenglicole ( PEG o macrogol)
Come funzionano:

Promuovono l’accumulo di acqua a livello del colon, aumentando il volume e fluidificando la massa fecale.

Lassativi emolienti

Esempi:
  • docusato
  • polissamero
  • ac. deidrocolico
  • olio di ricino
Come funzionano:

Rendono soffici le feci con la formazione di una emulsione del materiale fecale con i lipidi e l’acqua.

Fibre

Esempi:
  • psyllium
  • pectina
  • glucomannano
  • crusca
  • cellulosa
  • lignina
Come funzionano:

Aumentano il volume della massa fecale e stimolano in maniera fisiologica la motilità dell’intestino, favorendo l’evacuazione.

Gravidanza e allattamento

Gravidanza e allattamento

Stitichezza e gravidanza spesso viaggiano in parallelo.
Per tutta la gravidanza, infatti, diversi fattori possono contribuire alla stitichezza.
Alcune delle cause più comuni sono rappresentate dai cambiamenti ormonali e dalle integrazioni prenatali a base di ferro.
Verso la conclusione della gravidanza inoltre, l’espansione dell’utero può aumentare la pressione esercitata sull’intestino e ostacolare la progressione delle feci.

Anche dopo il parto alcune donne possono continuare a soffrire di stitichezza a causa degli sbalzi ormonali o della disidratazione che può insorgere durante l’allattamento.

Per l’utilizzo di farmaci durante la gravidanza o l’allattamento è sempre necessario rivolgersi al medico.